Torre di Cala d’Ostia

Torre di Cala d'Ostia

La Torre di Cala d’Ostia, sabauda, fu costruita nel 1773 sulla costa di S. Margherita di Pula.
A pochi metri, sul bordo della scogliera, giacciono i ruderi dell’omonima torre spagnola, esplosa accidentalmente agli inizi del 1773. La torre difendeva dalle incursioni barbaresche alcune insenature costituite dalla foce del Rio Pedras de Fogu e dalle due calette di Cala d’Ostia. Fu costruita proprio alla foce del fiume per impedire sia il rifornimento di acqua dolce, sia gli sbarchi nella piana di S. Margherita, dalla quale sarebbe stato facile raggiungere e attaccare la città di Pula da sud-ovest. Da questa posizione la torre poteva trasmettere segnali con la torre del Coltellazzo e con la vedetta della Guardia Grande di Chia. Per un breve periodo, dal 1807 al 1813, la torre fu presidiata da 5 soldati del Corpo Reale d’Artiglieria; poi nel 1842, con la soppressione della Reale Amministrazione delle Torri, fu riqualificata attraverso differenti progetti, e dopo qualche tempo dopo fu abbandonata. E’ stata restaurata nel 2003. La Torre di Cala d’Ostia fa parte del circuito For_Access.

Fotogallery